giovedì 19 aprile 2012

Essiccatore solare - autocostruzione

Ieri, mangiando un paio di prugne secche acquistate alla Coop, ho letto sulla scatola "Prugne Californiane": accipicchia quanta strada hanno fatto queste prugne!

Considerando che davanti a casa abbiamo due grandi alberi proprio di prugne che producono frutta in quantità e che, poco più in alto di dove viviamo, ci sono boschi di alberelli di prugne selvatiche buonissime, la cosa diventa ancora più insensata e l'idea è nata immediatamente: la prossima estate proveremo a farci da soli prugne e altra frutta esiccata!

E già che ci siamo, perchè non farlo con l'energia solare?


 
Nel blog della Oxray Farm c'è un bellissimo e dettagliato progetto dell'esiccatore solare che vedete nella prima foto, ecco il video:



Interessante anche questo video ('sta volta in italiano) dove viene mostrato un altro tipo di essiccatore solare autocostruito:

2 commenti:

cucicucicoo ha detto...

sarebbe proprio interessante, ma purtroppo mi sa che mi manca il tempo!! se ci provi anche tu, facci sapere! :) lisa

Calendula ha detto...

bello, vero? spero che troveremo il tempo per provare a costruircelo... sono anni che desidero farlo! posterò sicuramente i risultati!